SITI PARTNERS
GRATIS OK
Gratisok.com

Notepad
Offerte di lavoro Offerte lavoro  
Giochi online Giochi gratis  
Tuttogratis Tutto gratis
Specialissimi
 
Risorse per webmaster Webmasters  
Traduzioni online Traduzioni  
Incontri personali Incontri  
Donne Donne famose  
Giornali, annunci e meteo Rassegna Stampa  
Telefonia Telefonia  
Software gratis Programmi gratis  
Sfondi gratuiti Sfondi gratis  
Suonerie Suonerie gratis  
amore Amore  
 
IL DOMINATORE DELLE ASTE ONLINE: EBAY

La storia di eBay appartiene alla tradizionale mitologia dell'economia digitale e dei suoi classici garage californiani.
Infatti l'allora ventottenne Pierre Omiryad, programmatore di origini iraniane, inventò un piccolo software per permettere alla sua fidanzata di trovare persone che, come lei, collezionassero macchinette sparacaramelle.
Si era ancora al pleistocene di Internet, ma il sistema funzionò e via via collezionisti di altri cose si sommarono alla nuova agorà virtuale per effettuare compravendite.
Il passaparola (che molto più in là nel tempo si sarebbe chiamato "marketing virale") fece il resto.
Con il risultato di rendere miliardari sia Pierre sia l'amico che lo aveva aiutato fin dagli inizi, Jeff Skoll.
I due fondatori fin dalle origini hanno usato come slogan del proprio sito: "noi crediamo che l'umanità sia fondamentalmente buona".
Intorno a questa frasetta hanno costruito anche una comunità di persone che si incontrano periodicamente in eventi che ricordano sia la convention aziendale che l'happening di amici.
L'evento di San José era speciale perché celebrava il decennio dei primi fatidici tentativi di trovare in Rete collezionisti di macchinette sparacaramelle.
Sono intervenuti circa diciottomila eBayers (soprannome dei frequentatori di eBay) per ascoltare i due fondatori e Meg Whitman, la newyorchese biondo platinata a cui è stata lasciata la guida del gruppo, visto i fondatori preferiscono non avere a che fare con le questioni contabili.
I tre giorni dell'evento, chiamato eBay Live, hanno permesso anche l'incontro di persone che hanno fatto delle compravendite sul sito il proprio lavoro.
Si stima che siano centinaia di migliaia di persone negli USA e decine di migliaia in Italia.
Inoltre eBay può essere un modo piuttosto profittevole per liberarsi del classico ciarpame che qualsiasi famiglia tiene in casa.
Una famosa ricerca dell'Ipsos di Nando Pagnoncelli condotta per la stessa casa d'aste ha stimato che circa il 72% degli italiani conserva ancora oggetti di ogni genere completamente inutilizzati da anni per un valore potenziale superiore ai mille euro a famiglia, se solo la gente liberasse spazio in casa utilizzando il Web.
Ovviamente c'è anche un fiorente indotto.
Ad esempio la Cloud Dome Inc. è un'azienda del Colorado che produce e vende apparecchiature costruite per fotografare gli oggetti da vendere su eBay, la LiftMates.com di Napa Valley ha inventato una macchinetta ergonomica per sollevare senza sforzi i pacchi da spedire, la Worldwidebrands.com della Florida ha sviluppato un programma per aiutare a scoprire quali siano i prodotti che si vanno di più, in quali orari e con quali presentazioni.
Poi, ovviamente, c'è la questione degli oggetti rubati.
E' vero che quelli di eBay non possono certo controllare tutti gli oggetti in vendita, ma il fenomeno è reso quantitativamente marginale dal fatto che i ricettatori non hanno nessun interesse a mostrare la propria refurtiva a milioni di persone, con il rischio di essere scoperti subito.
Tra le curiosità del sito c'è anche che esso è stato utilizzato come strumento di vendetta coniugale.
Come quando a Birmingham una ignota signora britannica (nickname: Hayleyshaw26) una sera ha scovato fra gli indumenti del marito la prova schiacciante di un tradimento.
Invece di aggredire il coniuge, che oltretutto era al pub con amici, la moglie tradita è corsa su eBay ed ha messo all'asta la Lotus nera del marito per mezza sterlina "a chiunque se la venga a prendere subito".
Per la cronaca, l'affare si è concluso in meno di 5 minuti.
Un utente (nickname: Goddam7), se l'è aggiudicata al volo ed è corso a ritirare bolide e libretto di circolazione 20 minuti dopo.

GRATIS
OK.COM
-> GRATIS <-
Tutto gratis Tuttogratis Informatica  
Barzellette Barzellette  
Voli Voli low cost  
Ricette di cucina Ricette di cucina  
Ascolta musica gratis Musica gratis  
No spam Antispam  
Regali Regali  
Aste online Aste  
Borsa e finanza Borsa-Finanza  
Motori di ricerca Motori di ricerca  
Hentai Hentai  
Sesso Sesso  
Racconti erotici Racconti erotici  
 
© 2000-2002/2009 - Grafica e contenuti appartengono a www.gratisok.com